Ti fidi della salute dei tuoi dati?

 

Oggi le aziende possono misurare la salute della loro attività sotto tanti punti di vista, ma spesso non conoscono la salute dei dati che guidano le decisioni operative. I dati sono vitali per prendere decisioni importanti come l’individuazione di nuovi percorsi per raggiungere il mercato, di sistemi per supportare l’agilità operativa o supply chain più efficienti. Come scrive Harvard Business Review, “I dati di un’organizzazione sono all’origine sia delle opportunità sia dei problemi dell’innovazione. La differenza sta nella capacità di convertire i set di dati grezzi in informazioni chiare e fruibili." Per le aziende è fondamentale fare le scelte giuste, ma nella maggior parte delle imprese non esiste praticamente alcuna correlazione fra i sistemi analitici che guidano l’azienda e le persone e le tecnologie che hanno il compito di garantire l’affidabilità dei dati che alimentano tali sistemi.

 

Nei fatti, avere dati affidabili è fondamentale a tutti i livelli decisionali per qualsiasi organizzazione.

  • Per i dirigenti, che durante i processi decisionali sono soggetti a fortissime pressioni interne ed esterne, la disponibilità di dati puliti e non compromessi può migliorare sensibilmente la qualità e la precisione delle scelte di tutta l’organizzazione.
  • Per gli utenti business che, inondati di dashboard e report, faticano a capire che cosa sia importante e di cosa si possono fidare. Disporre di dati concisi consente di misurarne chiaramente l’affidabilità, grazie all’indicazione della loro origine e delle modifiche apportate agli stessi.
  • Per gli utenti tecnici che devono destreggiarsi fra innumerevoli richieste di dati puntuali, precisi e gestibili e che hanno bisogno di maggiori dettagli e maggior controllo sui dati utilizzati dai loro partner interni. I dati affidabili forniscono una prova tangibile della precisione e della completezza del loro lavoro e consentono loro di dedicare più tempo ad attività di analisi complesse.

 

Per migliorare la salute dei dati di un’azienda, bisogna applicare una serie di principi che chiamiamo “le cinque T della fiducia”. I dati devono essere totali, trasparenti, tempestivi, tracciabili, e testati . Il nuovo Talend Trust Score, studiato per aiutare gli utenti a valutare dinamicamente i set di dati sulla base di questi criteri, può cambiare radicalmente il modo in cui tutti noi utilizziamo i dati e le informazioni disponibili per prendere decisioni.

Per saperne di più sulla salute dei dati della tua azienda, leggi questo articolo pubblicato recentemente da Harvard Business Review.

 

 

Partecipa alla discussione

0 Comments

Leave a Reply