Le nostre riflessioni sul Magic Quadrant 2020 per le soluzioni di Data Quality

“Ogni organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni, ha bisogno di dati di qualità,” afferma Gartner nella recente pubblicazione Magic Quadrant per le soluzioni di Data Quality. Tuttavia, con un flusso di dati sempre più ingente e proveniente da un numero crescente di fonti, diventa più difficile, per chi si occupa della gestione dei dati, trasformare questo “caos” in risorse affidabili e preziose. Le pipeline di dati possono contenere dati incompleti e imprecisi, complicando il lavoro dei professionisti e impedendo che le iniziative data-driven portino ai risultati attesi.

Tutti puntiamo a trasformare le nostre organizzazioni con analisi approfondite basate sui dati, ma per raggiungere questo obiettivo dobbiamo avere piena fiducia nei nostri dati. Secondo un recente sondaggio di Opinion Matters, solo il 31% degli specialisti di gestione dei dati ha un livello elevato di fiducia nella capacità della propria organizzazione di fornire dati affidabili in tempi rapidi.

Lavorare senza dati sicuri diventa un’attività costosa, rischiosa e caotica. Sia che si tratti, ad esempio, di unificare i dati dei prodotti e dei clienti in un’unica vista, a 360 gradi, per trasformare la customer experience, o semplicemente di rispettare le normative sulla privacy. La qualità dei dati può determinare il successo o il fallimento di qualsiasi iniziativa.

Nel 2019 il mercato delle soluzioni di Qualità dei dati è stato stimato globalmente pari a 1.5 miliardi di Euro, inclusi 13.8 milioni di Euro in Italia, con un tasso di crescita del 6.2%.

 

Nessuna iniziativa di gestione dei dati è completa senza una solida strategia per la qualità dei dati

La qualità dei dati può incidere in misura rilevante sui risultati finanziari. Gartner afferma che “la ricerca Magic Quadrant dimostra che le organizzazioni stimano il costo medio dei dati di bassa qualità in 12,9 milioni di dollari all’anno.” Un altro report di Gartner indica la governance e la qualità dei dati come le attività più importanti per le strategie di gestione dei dati.

Ora che la qualità sta diventando un cardine della gestione dei dati, siamo orgogliosi che Talend sia stata annoverata da Gartner, per la terza volta consecutiva, fra i leader nell’edizione 2020 del Magic Quadrant per le soluzioni di Data Quality.

Riteniamo che la qualità dei dati non debba essere gestita da una soluzione standalone trattandosi di una disciplina chiave nell’ambito della gestione dei dati. Dovrebbe estendersi a tutti i livelli dell’organizzazione e questo richiede integrazione ed espandibilità.

Talend Data Fabric garantisce la qualità dei dati con funzionalità pervasive distribuite in tutta la nostra piattaforma e in tutte le applicazioni correlate che comprendono la preparazione dei dati in self-service, l’integrazione in tempo reale, la gestione dei metadati e il sistema di catalogazione.

Crediamo che essere riconosciuti come azienda leader nel Magic Quadrant per le soluzioni di Data Quality confermi la nostra capacità non solo di costruire una visione completa sulla qualità dei dati, ma anche di supportare le organizzazioni a realizzare, con efficienza ed efficacia, il lungo percorso verso la trasformazione digitale.

2020 Gartner Magic Quadrant for Data Quality Solutions

Scarica gratuitamente una copia del Magic Quadrant 2020 per le soluzioni di Data Quality

 

Le 4 innovazioni che incidono di più sulla qualità dei dati

Il report analizza anche le tecnologie e le innovazioni nel mercato della qualità dei dati. Ecco quali sono gli elementi chiave e come vengono gestiti da Talend.

  • Ubiquità: qualità dei dati orizzontale, non verticale

Da un decennio Talend ha fatto della qualità dei dati un elemento chiave della sua visione per il data management; siamo presenti nel Gartner Magic Quadrant dal 2011. Talend considera da sempre la qualità dei dati come la chiave del successo di qualsiasi progetto di gestione dei dati.

Includiamo la qualità dei dati in ogni fase dell’integrazione implementando Talend Data Quality come parte integrante di Talend Data Fabric, anziché come applicazione separata, in modo che i clienti possano avere dati affidabili in ogni fase del ciclo di vita dei dati.

  • Semplicità: «democratizzare» la qualità dei dati con sistemi semplici, efficienti e collaborativi

Gli operatori dei dati hanno bisogno di strumenti per la qualità dei dati che siano semplici, intelligenti e automatizzati, per poter trasformare il caos dei dati in risorse preziose e riutilizzabili.

Talend è stata una delle prime soluzioni in commercio a rispondere a questa esigenza. L’introduzione di strumenti self-service per la preparazione dei dati risale al 2016 e getta un ponte fra le funzionalità IT e le esigenze di gestione operativa. L’anno seguente Talend è stata nominata tra i leader nel Magic Quadrant per le soluzioni di Data Quality. Oggi Talend Data Fabric mette a disposizione una piattaforma collaborativa unificata in cloud sulla quale gli utenti non tecnici posso profilare, contribuire a migliorare i dati, eliminando le complicazioni dei vecchi sistemi legacy, tipicamente on-premise.

  • Automazione: la qualità dei dati diventa intelligente

Amplificare la qualità dei dati con tecniche di Machine Learning è diventato un fattore di differenziazione. “Entro il 2022,” secondo Gartner, “il 60% delle organizzazioni sfrutterà tecnologie per la qualità dei dati basate su Machine Learning per ridurre le attività manuali finalizzate al miglioramento della qualità dei dati.” Tutti gli utenti all’interno dell’azienda hanno bisogno di supporto per velocizzare le attività di preparazione di dati sempre più accurati.

A questo scopo Talend ha introdotto recentemente nuove funzionalità basate sul Machine Learning, ad esempio Magic Fill, per velocizzare la preparazione dei dati e consentire agli utenti di elaborarli in modo più rapido ed efficiente.

  • Collaborazione: indirizzare le competenze degli esperti sui dati

Per quanto importante, l’automazione non è la soluzione a tutti i problemi. Il successo della qualità dei dati nasce spesso dalla giusta combinazione di persone, tecnologie e processi, adeguatamente allineati per ottenere un risultato ottimale. Le persone devono mantenere il controllo e le competenze degli addetti devono essere acquisite e impiegate nella catena di gestione dei dati. Per acquisire queste conoscenze è disponibile un altro componente di Talend Data Fabric, Talend Data Stewardship, che aiuta le organizzazioni ad assegnare la validazione dei dati a esperti, selezionati in tutta l’organizzazione, tenendo traccia e verificando lo stato di avanzamento.

 

Le funzionalità di stewardship di Talend sono state apprezzate dai clienti nella scorsa edizione del Magic Quadrant e continuano a generare valore aggiunto per i clienti stessi. Per questo motivo abbiamo reso Talend Data Stewardship parte integrante di Talend Data Fabric, in modo che le aziende possano non solo offrire tale funzionalità ma anche coinvolgere utenti e dati in un circolo virtuoso.

 

Le aziende fanno affidamento sulla qualità dei dati per realizzare strategie vincenti nella gestione dei dati

Stiamo vivendo in prima persona queste innovazioni e queste nuove esigenze e siamo coscienti di poter affiancare i nostri clienti nel loro viaggio verso la qualità dei dati.

Talend customer: Aeroporti di Roma SpA

Prendiamo l’esempio di Aeroporti di Roma (ADR). Con oltre 100 compagnie aeree che trasportano oltre 48,8 milioni di passeggeri in oltre 230 destinazioni in tutto il mondo, l’obiettivo di ADR è di rendere gli aeroporti di Roma la porta d’ingresso dell’Italia. L’aeroporto, tuttavia, è un sistema a elevata complesità con numerose variabili: voli in ritardo, maltempo, scioperi del personale e altri eventi imprevisti. Per prevenire la congestione dell’aeroporto e ottimizzarne la gestione, ADR ha bisogno di accedere a dati affidabili che consentono di prevedere cosa potrebbe accadere e come reagire.

 

«I dati sono la base sulla quale prendiamo le nostre decisioni, pertanto la qualità dei dati è

fondamentale per raggiungere i nostri obiettivi. I nostri dati devono rappresentare la realtà di ogni processo aziendale. Talend ci ha permesso di capire i processi e i comportamenti dei clienti, definire azioni di miglioramento nel più breve tempo possibile e monitorarne gli effetti e le conseguenze».

Emanuele Calà, Responsabile della qualità del servizio e dei progetti di miglioramento per ADR

 

Grazie a Talend, ADR è stata in grado di migliorare le operazioni aeroportuali, perfezionando l’esperienza del cliente e rendendo l’aeroporto più attraente per le nuove compagnie aeree

Leggi il caso di Aeroporti di Roma per ulteriori dettagl.

 

 

Tutti dovrebbero conoscere le informazioni contenute nei loro dati, assegnare loro un punteggio di affidabilità e migliorarle nel tempo

 Gartner prevede che “entro il 2022, il 70% delle organizzazioni sarà in grado di tracciare i livelli qualitativi dei propri dati con metriche rigorose, migliorando la qualità dei dati del 60% per ridurre drasticamente rischi e costi operativi.”

Talend ha messo a disposizione dei data engineers funzionalità evolute di profilazione dei dati. Ora che tutti vogliono utilizzare i dati, è altrettanto importante che chi lavora con essi possa comprendere, approvare, valutare e migliorare questi dati.

Data Trust Score by Talend

Talend Trust Score fa esattamente questo. Grazie all’indice di affidabilità Trust Score, tutti possono avere una risposta immediata alla domanda “Quanto sono affidabili i miei dati?” Il punteggio si basa non solo su indici di qualità, ma anche su popolarità e certificazione dei dati; in tal modo, i set di dati affidabili e autorevoli possono essere condivisi e popolati da tutti i livelli dell’organizzazione.

 

 

Siamo ancora alle prime tappe del viaggio verso la qualità dei dati. Le pratiche di gestione dei dati sono in continua evoluzione e tutte le funzionalità stanno convergendo verso una piattaforma unificata in grado di rispondere alle esigenze del reparto IT e degli altri reparti aziendali.

Siamo a vostra disposizione. Vogliamo ringraziare tutti i clienti che hanno riposto la loro fiducia in Talend. Invitiamo tutti coloro che vogliono mettere ordine nel caos dei dati a scoprire Talend, a provare la nostra piattaforma per la qualità dei dati e a diventare parte della nostra comunità di utenti in continua espansione.

 

 

 

Gartner, Magic Quadrant for Data Quality Solutions, Melody Chien, Ankush Jain, 27 luglio 2020

Gartner, Survey Analysis: Data Management Struggles to Balance Innovation and Control, Melody Chien, Nick Heudecker, 19 marzo 2020

Gartner, Build a Data Quality Operating Model to Drive Data Quality Assurance, Melody Chien, Saul Judah, Ankush Jain, 29 gennaio 2020

 

Gartner, Magic Quadrant for Data Quality Solutions, Melody Chien, Ankush Jain, 27 luglio 2020

Gartner non sostiene o promuove alcun fornitore, prodotto o servizio citati nelle sue pubblicazioni di ricerca, né consiglia agli utilizzatori di tecnologie di scegliere solo i fornitori che ottengono i voti più alti o altri riconoscimenti. Le pubblicazioni di ricerca di Gartner riflettono le opinioni della società di ricerche di mercato di Gartner e non devono essere considerate verità oggettive. Gartner nega tutte le garanzie, espresse o implicite, in relazione a tale ricerca, comprese tutte le garanzie di commerciabilità o adeguatezza a un particolare scopo.
GARTNER è un marchio registrato e un marchio di servizi di Gartner, Inc. e/o delle sue filiali negli Stati Uniti e nel mondo. L’utilizzo del marchio nel presente documento è stato autorizzato. Tutti i diritti riservati.
Questo grafico è stato pubblicato da Gartner Inc. all’interno di un documento più ampio e deve essere valutato in tale contesto. Il documento di Gartner viene fornito da Talend su richiesta.

 

Partecipa alla discussione

0 Comments

Leave a Reply