Comunicati stampa

Ottieni le ultime notizie dal leader nella salute dei dati

Talend rinnova le pipeline dei dati per gli ambienti ibridi e multi-cloud

Pipeline Designer offre un'esperienza di progettazione semplice per l'integrazione dei dati provenienti da AWS, Azure, Snowflake e altre fonti Redwood City, CA - 16 aprile 2019 - Talend, leader nelle soluzioni di integrazione e integrità dei dati in cloud, annuncia l’integrazione di Pipeline Designer in Talend Cloud, una piattaforma di integrazione as-a-service (iPaaS) unificata, completa e altamente scalabile. La nuova soluzione di progettazione grafica basata su web di Talend semplifica notevolmente la creazione di pipeline di dati end-to-end, offrendo ai clienti la capacità di vedere ‘live’ in anteprima i dati e trasformarli con facilità. Utilizzando un’unica interfaccia web, i data engineer e gli sviluppatori possono progettare facilmente le pipeline per casi d’uso batch e streaming che possono scalare con le più recenti tecnologie multi-cloud e hybrid-cloud. Costruire pipeline di dati in modo più rapido e intelligente con un ambiente di progettazione di nuova generazione. Con Talend, il livello di elaborazione e calcolo è disaccoppiato dalla progettazione di pipeline in modo che le aziende possano scalare in qualsiasi momento con le tecnologie cloud e/o on-premise preferite in qualsiasi momento. Talend Cloud con Pipeline Designer permette agli integratori IT e specializzati di utilizzare una semplice interfaccia per trasformare e spostare i loro dati – che siano on-premise o in cloud, batch o streaming— in data lake cloud e data warehouse all’interno di un unico ambiente senza soluzione di continuità. “La maggior parte delle aziende integra fonti e target in ambienti ibridi e multi-cloud, da cui ci si aspettano disponibilità on-demand, scalabilità flessibile e facilità di utilizzo. Questi ambienti complessi vantano inoltre requisiti funzionali e non funzionali unici che possono tradursi in un insieme di diversi strumenti e tecnologie per una soluzione end-to-end,” ha affermato Stewart Bond, director, Data Integration and Integrity Software research, di IDC. “Talend Cloud con Pipeline Designer è stato creato per ambienti di dati ibridi e multi-cloud, fornendo ai data engineer facilità d’uso e scalabilità elastica on-demand e permettendo l’integrazione di uno strumento unico per dati in streaming e a riposo, semplificando le soluzioni di integrazione”.   Le principali caratteristiche di Pipeline Designer: Creazione di pipeline end-to-end per vedere in anteprima live i dati e trasformarli in un’interfaccia utente basata su web Progettazione e creazione di pipeline resilienti con funzionalità schema-on-read  Sviluppo e debug in tempo reale con un’anteprima live dei dati   Progettazione ottimizzata rapida tra casi d’uso dei dati in batch e in streaming utilizzando un'unica interfaccia. Integrazione di qualsiasi tipo di dato, strutturato o non Facile connessione alle principali fonti di dati come Salesforce, Amazon S3, Redshift e Kinesis, Azure SQL Database, Snowflake e Apache Kafka   Progettazione di pipeline nel cloud, ed esecuzione on-premise, in AWS EMR, o in un cloud privato virtuale Innovazione più rapida e scalabilità immediata    Creazione ed esecuzione di pipeline multi-cloud e hybrid cloud    Scalabilità illimitata eseguendo Apache Spark in modalità nativa su piattaforme big data Sviluppo a prova di futuro con portabilità one-click tra piattaforme   Pipeline di dati per soddisfare le attuali esigenze di integrazione dei dati “Gli attuali requisiti per la progettazione dei dati sono molto diversi da quelli di solo un paio di anni fa. La maggior parte dei team non è pronta o strutturata per elaborare o analizzare i dati in tempo reale; tuttavia, per mantenere la profittabilità, le aziende devono rispondere più rapidamente a opportunità e minacce”, ha affermato Ciaran Dynes, SVP Products, di Talend. “Con la nuova interfaccia utente di facile utilizzo di Pipeline Designer, i clienti saranno in grado di inserire e trasformare facilmente dati batch e streaming. Siamo entusiasti di poter offrire questo nuovo ambiente di progettazione all’interno di Talend Cloud”. Talend Cloud è una piattaforma di integrazione as-a-service (iPaaS) che semplifica notevolmente l’acquisizione, la gestione, la trasformazione e la condivisione dei dati. Talend Cloud con Pipeline Designer è ora disponibile con la nuova versione di Talend Spring’19. Per maggiori informazioni: una demo tramite webinar, inoltre, le avanzate funzionalità di Pipeline Designer sono illustrate QUI. Per iniziare a utilizzare subito Talend Cloud con Pipeline Designer, una versione di prova gratuita per 14 giorni è disponibile a questo. Trovi interessante questa notizia? Condividila con un tweet: @Talend rinnova la data integration per ambienti ibridi e multi-cloud con Pipeline Designer per Talend Cloud https://bit.ly/2AVUTIh
Leggi di più

La nuova ricerca di Talend identifica le tendenze e le best practices del Data Warehouse in Cloud per il 2019

Lo studio condotto da TDWI evidenzia come ottimizzare il ritorno degli investimenti del data warehouse in cloud Redwood City, CA - 25 febbraio 2019 - La nuova indagine condotta da TDWI per conto di Talend, leader globale nelle soluzioni cloud di integrazione dati, i nuovi data warehouse in cloud (CDW) offrono una capacità di dati più ampia, prestazioni più elevate e una maggiore flessibilità rispetto ai tradizionali database on-premise. Dall'indagine è emerso che, sebbene i CDW siano spesso un primo passo importante verso la trasformazione digitale, le imprese devono seguire alcune prassi per affrontare le nuove sfide e per aumentare il ritorno degli investimenti. I risultati completi dell'indagine, con le risposte di oltre 200 data architect, senior IT e senior IT e analisti, possono essere scaricati qui. "L'indagine TDWI considera un'ampia gamma di sistemi IT basati sui dati che migrano in modo consistente verso il cloud includendo il data warehouse", ha dichiarato Philip Russom, Senior Research Director, Data Management di TDWI. "Il cloud fornisce al data warehouse scalabilità elastica, archiviazione agnostica, accesso multi-tenant e controllo dei costi che è fondamentale per soddisfare le nuove esigenze.Tuttavia, i data warehouse in cloud dovrebbero essere completati con una sostanziale infrastruttura di integrazione dati per unificare le diverse parti del warehouse con tutte le fonti di dati e in base agli obiettivi". Decision Resources Group (DRG) rappresenta un esempio. In quanto azienda che gestisce l'archiviazione completa dei dati di oltre il 90% del sistema sanitario statunitense, DRG ha dovuto affrontare le sfide di dover gestire una varietà di fonti diverse di dati. I dati sanitari sono archiviati in modo strutturato, con la necessità quindi da parte di DRG di pulire e normalizzare milioni di record e gruppi di dati in modo da valutare le esigenze dei pazienti e le condizioni di mercato. DRG è riuscita con successo a passare ad una strategia cloud-first implementando la soluzione Talend e il data warehouse in cloud Snowflake, come base fondamentale della sua nuova piattaforma Real World Data. Grazie a questa implementazione, la produttività di DRG è cresciuta del 150% senza aumentare i costi e in soli tre mesi, ha integrato 100 terabyte di dati. L'azienda può ora fornire dati più significativi che consentono ai medici di gestire le diverse categorie di pazienti e i fornitori possono interagire in modo più ottimizzato. I partecipanti al sondaggio oltre ad aver verificato che l'adozione dei CDW è stata fondamentale nell'ottenere prestazioni più rapide a costi inferiori e a sfruttare le funzionalità del cloud, hanno osservato anche una serie di sfide correlate al CDW. Oltre il 50% degli intervistati ha indicato la "governance dei dati" come una delle sfide principali, il 40% ha indicato "l'integrazione dei dati attraverso fonti multiple" e circa il 38% "l'inserimento dei dati nel warehouse". Le esigenze da parte delle aziende di analisi dei dati in un CDW stanno diventando sempre più articolate. Oltre il 35% degli intervistati ha espresso la necessità di avere l'elaborazione in memoria, il supporto per dati strutturati e non strutturati e l'integrazione di tool per le analisi di terze parti. Di conseguenza, i CDW devono accogliere un'ampia varietà di dati e servire una ampia gamma di casi d'uso.   È interessante notare che per il 62% degli intervistati nel processo di implementazione dei CDW desidera che sia integrato un data lake per le analisi. Tutti gli intervistati sono interessati a funzionalità quali la qualità dei dati, la gestione dei metadati, l'elaborazione e la trasformazione dei dati, sia prima sia dopo il caricamento degli stessi in un CDW.  Poiché questi requisiti non possono essere soddisfatti solo dalle tecnologie CDW, come responso viene suggerita la necessità di adottare delle soluzioni di integrazione dati per completare l'infrastruttura. I CDW devono essere in grado di soddisfare una vasta gamma di casi d'uso, da quello commerciale a quello tecnico e di supportare gli incrementi in velocità e in scala, gestendo al tempo stesso le esigenze attuali e future. "I data warehouse cloud consentono alle aziende di creare applicazioni di casi di utilizzo basate sui dati e di distribuire dinamicamente i cluster di dati. Tuttavia, per avere successo, le imprese devono comprendere le esigenze dell'intera organizzazione", ha dichiarato Ashley Stirrup, chief marketing officer di Talend. "La maggior parte delle aziende che utilizzano CDW si aspettano di essere in grado di inserire i dati e il resto seguirà. Al fine di realizzare tutti i benefici - al di là della semplice riduzione dei costi - i data architect devono essere consapevoli di come ogni business unit utilizzi i dati avendo come focus l'integrazione". Quando si adotta un CDW, occorre tenere presente le esigenze di architettura e integrazione dei dati. A differenza di alcune soluzioni, l'integrazione di Talend aiuta ad ottimizzare e scalare l'elaborazione dei dati prima e dopo la loro collocazione in un CDW in modo da ottenere trasformazioni complesse e avanzate. Visita il sito di Talend per scaricare i risultati completi dell'indagine. Ti piace questa notizia? Twitta: Un nuovo sondaggio di @TDWI e @Talend: come avere successo con un #CloudDataWarehouse https://bit.ly/2TDrJHl
Leggi di più

Talend Fall ’18 consente alle aziende di fornire dati approfonditi su larga scala

Un importante aggiornamento della piattaforma di integrazione che aggiunge funzionalità avanzate di sviluppo di cataloghi e API ed accelera notevolmente il machine learning su vasta scala. Redwood City, CA - 08 novembre 2018 - Talend, leader globale nelle soluzioni cloud di integrazione dati, annuncia un importante aggiornamento di Talend Data Fabric, la piattaforma unificata per l'integrazione dei dati in ambienti complessi, multi-cloud e on-premise. Annunciata in occasione del Talend Connect UK, la nuova release fornisce dati pronti per l'uso su ampia scala con nuove funzionalità, tra cui Data Catalog, che crea un'unica fonte di dati affidabili, e Cloud Application Programming Interface (API) Services, che velocizza l'accesso ai dati standardizzati per creare applicazioni data-as-a-service e aumentare la produttività. La nuova release di Talend accelera anche l'esecuzione di algoritmi di machine learning su scala con supporto esteso serverless dei big data. "I dati sono al centro della trasformazione digitale, eppure per molte aziende non sono ancora considerati in modo adeguato", ha affermato Ciaran Dynes, Vicepresidente senior dei prodotti Talend. "Le aziende, se vogliono essere competitive e avere successo operando nell'attuale scenario caratterizzato dai dati in continua evoluzione, in espansione e complesso, devono automatizzare in modo ottimale ogni fase della catena del valore dei dati e abilitare la modalità self-service dei dati per più utenti. Con questa nuova versione, Talend sostiene le aziende nel migliorare notevolmente il modo in cui possono organizzare, elaborare e condividere i dati, il che a sua volta consente alle organizzazioni di collaborare e innovare su dati pronti per l’uso su larga scala". "Come parte della nostra strategia cloud-first, Talend ci ha permesso di creare un data lake governato con accesso self-service per business unit e clienti con l’obiettivo di monetizzare nuovi servizi e generare ricavi aggiuntivi", ha dichiarato Abderrahmane Belarfaoui, CDO, Euronext.  "Operiamo in un settore altamente regolamentato e ci troviamo ad affrontare molti requisiti che spingono l'elaborazione, l'agilità e i costi delle piattaforme IT.  Utilizzando Talend, abbiamo la certezza che i nostri dati siano conformi, organizzati e altamente condivisibili, con l'efficienza e la velocità di cui abbiamo bisogno per rimanere competitivi". Con la nuova versione di Talend Data Fabric, Talend offre una piattafoma API che consente alle aziende data-driven di semplificare l'accesso ai dati. Talend Cloud API Services fornisce il pieno supporto al ciclo di vita dello sviluppo di API dalla progettazione, al test e all'implementazione, consentendo risparmi significativi in termini di tempo nella creazione e gestione delle API. Questa piattaforma offre alle azienda una soluzione standard e scalabile per rendere i dati disponibili a più utenti all'interno e all'esterno di un'organizzazione e creare nuovi prodotti e servizi che possono stimolare nuovi modelli di business, e generare fatturato. "Nell'era della digital transformation, quasi ogni funzione aziendale utilizza quotidianamente i dati per prendere decisioni e agire in modo informato", ha dichiarato Stewart Bond, Research Director, Data Integration and Data Integrity Software, IDC.  "Il software per il data cataloging sta registrando un tasso di crescita superiore rispetto a quello del mercato, perché colma quella lacuna di conoscenza necessaria per aiutare le aziende a considerare i dati come fonte di informazione strategica per prendere decisioni e intraprendere azioni in modo informato". Per organizzare i dati su vasta scala, Talend aggiunge nuove funzionalità nel Data Catalog che consentono l'utilizzo di un'unica fonte di dati affidabili. Il Data Catalog esegue automaticamente l'analisi di tutti i dati che sia in un data lake,  on-permise o nel cloud; esegue il profilo e la classificazione di tutti i dati; trova e suggerisce automaticamente le relazioni tra i dati e fornisce un facile accesso basato sulla ricerca in modo che gli utenti finali possano sfruttare i dati affidabili quando ne hanno bisogno per prendere decisioni di business immediate. La nuova versione Talend Data Fabric Fall 2018 accelera anche l'esecuzione di modelli di machine learning in scala con il supporto nativo, esteso e serverless dei big data per Microsoft Azure Databricks così come Qubole in ambienti cloud AWS.  L'elaborazione Apache Spark self-service di Talend consente di creare un cluster e controllare i costi semplicemente pagando per ciò che viene utilizzato attraverso modalità serverless e spot.  Le nuove funzionalità aiutano ad automatizzare gli insight e consentono alle aziende di elaborare più dati a costi inferiori. Talend Data Fabric offre una piattaforma unificata per l'integrazione dei dati in ambienti cloud pubblici, privati e ibridi, nonché in ambienti on-premise, e facilita una maggiore collaborazione tra IT e team aziendali. Con un'architettura aperta, nativa ed estensibile per abbracciare rapidamente le innovazioni del mercato, Talend consente ai clienti di soddisfare in modo efficiente le richieste di volumi di dati, utenti e casi d'uso sempre maggiori. La nuova release Fall 2018 di Talend Data Fabric sarà disponibile gratuitamente a novembre per i clienti tramite sottoscrizione in abbonamento.  Per informazioni sulle nuove caratteristiche della nuova release, visitate il sito www.talend.com/products/whats-new. Ti piace questa news?  Twitta: Dati pronti in scala con @Talend Fall. Costruire API, #serverless, e creare una singola fonte di verità #dataintegration https://bit.ly/2kerC3S
Leggi di più

Talend acquisisce Stitch, leader nei servizi di Cloud Data Integration in modalità self-service

Redwood City, CA - 19 novembre 2018 - Per affermare ulteriormente la sua offerta nel mondo del cloud, Talend annuncia di aver siglato un accordo per l'acquisizione di Stitch, leader nel mercato in rapida crescita delle soluzioni per l'integrazione dei dati in modalità self-service. Stitch offre un servizio facile da utilizzare per migrare i dati provenienti da fonti diffuse fino alle principali piattaforme di data warehouse in cloud. Questa acquisizione consente a Talend di offrire un’importante soluzione per il mercato Cloud Data Warehouse e di acquisire in modo efficiente nuovi clienti che desiderano impiegare soluzioni cloud. "Stitch è un’importante acquisizione che ci permette di offrire al mercato un’offerta convincente per un'integrazione semplice e self-service di data warehouse in cloud", ha dichiarato Mike Tuchen, CEO di Talend. "Inoltre, crediamo che Stitch possa accelerare l’acquisizione di nuovi clienti cloud ai quali andremo ad offrire le nostre soluzioni cloud avanzate per l'integrazione, la trasformazione, la bonifica, la preparazione e la catalogazione dei dati". Mentre le aziende standardizzano l'utilizzo del cloud per l'analisi dei dati, gli utenti hanno sempre più bisogno di caricare rapidamente data warehouse e data lake nel cloud. La maggior parte dei dipartimenti e delle piccole imprese non dispone di una larghezza di banda adeguata e talvolta anche delle competenze necessarie per utilizzare le soluzioni esistenti; questa situazione causa ritardi che portano a non cogliere le opportunità e a una customer experience insoddisfacente. La soluzione Stitch, che sarà ribattezzata Stitch Data Loader, supera questa serie di problematiche consentendo a una più ampia gamma di utenza, inclusi data scientist, data analyst, business analyst e progettisti, di caricare i dati senza affidarsi a specialisti di data integration. "Talend è perfettamente complementare a Stitch. I loro prodotti completano i nostri e incarnano una cultura e una visione del mercato simili", ha dichiarato Jake Stein, co-fondatore e CEO di Stitch. "Il passaggio al cloud e l’approccio data-driven stanno cambiando il mercato dell'integrazione, portando nuovi utenti con esigenze diverse. Con la combinazione di Talend e Stitch, diventeremo l'unico fornitore che possa soddisfare tutti i livelli del mercato e tutti gli utenti delle soluzioni di cloud analytics". Secondo Gartner Group, l’aumento di nuovi ruoli come data scientist, data engineer, data steward e altre figure che hanno bisogno di accedere ai dati è in forte espansione. Infatti, Gartner Group prevede che "Entro il 2020, la percentuale di data analyst nelle business unit aziendali sarà tre volte superiore a quella degli esperti nei dipartimenti IT, il che costringerà le aziende a ripensare i loro modelli organizzativi e le loro competenze". Oltre a migliorare il portafoglio dei prodotti di Talend, l'acquisizione contribuirà a rafforzare la value proposition di Talend per i partner dell'ecosistema cloud, compresi i partner per il data warehouse come AWS, Azure, Google e Snowflake. "Snowflake è lieta che due dei suoi partner stiano unendo le forze", ha dichiarato Bob Muglia, CEO di Snowflake. "La combinazione di Talend e Stitch fornirà ai clienti di Snowflake alcune delle più ampie funzionalità in ambito data integration e li aiuterà a spostare con fiducia i carichi di lavoro su Snowflake". Una volta finalizzata l’acquisizione, Jake Stein diventerà SVP della business unit Stitch, riportando direttamente a Talend, CEO, Mike Tuchen. Per saperne di più su Stitch o provare il servizio gratuitamente, visitare Stitch. In base ai termini dell'accordo, Talend acquisirà Stitch per circa 60 milioni di dollari in contanti, con riserva rispetto a specifiche rettifiche della transazione. Si prevede che la transazione si possa chiudere nel quarto trimestre, in rispetto delle consuete condizioni di chiusura. Ti piace questa news?  Twitta: .@Talend rafforza la sua offerta sul cloud con l'acquisizione di @Stitch_Data un servizio #Self-Service di #CloudIntegration https://bit.ly/1PAUaie
Leggi di più

La maggioranza delle aziende non rispetta il GDPR, secondo una ricerca Talend

Il 70% delle aziende non è in grado di soddisfare le richieste di accesso ai dati e di portabilità entro il limite di un mese come richiesto dal GDPR Redwood City, CA - 13 settembre 2018 - Circa il 70% delle aziende di tutto il mondo non è riuscito a rispondere alle richieste da parte degli utenti di ottenere una copia dei propri dati personali entro un mese così come stabilito dai regolamenti del GDPR. Lo rivela una nuova ricerca di Talend, leader globale nelle soluzioni cloud di integrazione dati. La ricerca si basa sulle richieste di dati personali rivolte a 103 aziende con sede o operanti in Europa in vari settori, tra cui retail, media, tecnologia, settore pubblico, finance e viaggi. La ricerca è stata condotta tra il 1 giugno e il 3 settembre 2018, Talend ha considerato le risposte all'articolo 15 del GDPR ("Diritto di accesso da parte dell'interessato") e le richieste dell'articolo 20 ("Diritto alla portabilità dei dati"), esaminando anche il rispetto del GDPR per quanto riguarda le politiche sulla privacy, la velocità e la completezza delle risposte. "GDPR richiede analisi sui dati aziendali e sulla governance", ha affermato Penny Jones, Research Director di 451 Research. "Ricerche recenti, compresa quella condotta da Talend e altre ricerche condotte 451 Research, hanno messo in evidenza che mentre molte aziende comprendono l'importanza del GDPR, molte altre non stanno ancora mettendo in atto le soluzioni necessarie per gestire correttamente i propri dati in termini di tecnologie e processi. Di conseguenza, molte aziende non assolvono gli obblighi dettati dal GDPR. Come risultato, non sono in linea con i requisiti del regolamento per quanto riguarda i metodi di archivio, gestione e recupero dei dati”.    "GDPR rappresenta un'opportunità per fidelizzare i clienti. Nell'era digitale, è strategico per le aziende avere una visione a 360 gradi dei propri clienti ", ha dichiarato Jean-Michel Franco, Senior Director Data Governance Products di Talend. "Le aziende devono garantire che i dati siano consolidati e archiviati in modo trasparente e condivisibile. Inoltre, il limite di un mese stabilito dal GDPR dovrebbe essere considerato come una scadenza assoluta inderogabile piuttosto che un traguardo da raggiungere. Dalla nostra ricerca emerge che per alcuni brand è possibile soddisfare le richieste entro un giorno, suggerendo quindi che le aziende ben comprendono che i tempi di risposta rapidi aumentano la fiducia dei propri clienti". La conformità al GDPR è più elevata al di fuori dell'Europa Solo il 35% delle aziende europee intervistate ha fornito dati. Tra queste, imprese con sede nel Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Svezia e Italia. Tuttavia, al 50%, il tasso di conformità è risultato di poco superiore per le imprese non europee, il che suggerisce che le imprese al di fuori dell'Europa stiano adottando un approccio leggermente più proattivo al GDPR. I risultati peggiori per le imprese del settore retail Un preoccupante 76% delle aziende del settore retail intervistate non ha risposto, mentre il settore con le migliori prestazioni, quello dei servizi finanziari, ha registrato un tasso di successo pari solo al 50%. Analizzando i risultati, la ricerca suggerisce che le aziende che hanno iniziato offline, e quelle che sono ostacolate dai sistemi legacy, potrebbero trovare il percorso alla conformità con il GDPR più impegnativo. Tempi di risposta significativamente diversi da un settore all'altro La grande maggioranza (65%) delle aziende conformi al GDPR ha impiegato più di dieci giorni per rispondere e il tempo medio complessivo di risposta è stato di 21 giorni. Per alcune, tuttavia, la risposta è stata molto più rapida. Di coloro che hanno risposto entro il limite di tempo (il 22% delle aziende) - principalmente servizi di streaming, mobile banking e aziende tecnologiche - hanno risposto in un solo giorno, suggerendo che le aziende che offrono servizi digitali sono più agili quando si tratta di conformità al GDPR. Altri risultati di riferimento saranno condivisi da Franco durante la sua presentazione di oggi alla Strata Data Conference di New York City. Qui è possibile trovare alcuni approfondimenti che possono aiutare a gestire tecnologie e processi per essere conformi al GDPR.   Informazioni sulla ricerca Talend ha condotto una ricerca di mercato per valutare la capacità delle aziende di conformarsi al nuovo regolamento GDPR. La ricerca ha coinvolto 103 aziende a livello internazionale interessate dal GDPR  (aziende UE [70%] o aziende con sede in NORAM [19%] o APAC [11%] che svolgono attività in Europa) in diversi settori (retail, media, tecnologia, utility e telecomunicazioni, settore pubblico, finance, viaggi, trasporti e hospitality). L'analisi ha riguardato quanto segue: Valutare se le imprese hanno aggiornato le loro politiche sulla privacy secondo il GDPR Ricercare se le aziende hanno messo in atto modalità per consentire ai consumatori di richiedere i dati GDPR (per esempio, le informazioni personali che l'azienda detiene) Valutare la rapidità e l'accuratezza con cui le aziende si conformano ai requisiti GDPR per richiedere i dati Richiedere i dati GDPR in modo che possano essere direttamente accessibili e riutilizzabili dall'individuo (portabilità dei dati).
Leggi di più

Talend accelera le implementazioni Apache Spark e Machine Learning senza attività di codifica

La nuova sandbox offre un modo semplice e veloce di creare pipeline di dati intelligenti ad alte prestazioni Redwood City, CA - 11 settembre 2018 - Talend, leader globale in soluzioni di integrazione cloud, in occasione della Strata Data Conference di New York presenta la nuova sandbox che mette a disposizione di sviluppatori e data engineer sofisticate tecnologie per l'apprendimento automatico, in modo che possano facilmente creare pipeline più intelligenti di dati.  Grazie alla soluzione Talend Big Data and Machine Learning Sandbox, i data engineer possono seguire una "guida" passo passo che include proof of concept prestabiliti e utilizza Apache Spark, la Library Machine Learning Spark (MLlib) e Spark Streaming in pochi minuti senza attività di codifica. La Sandbox è disponible gratuitamente qui. "Esiste un enorme divario di competenze per cui sviluppatori e data engineer faticano a implementare big data e apprendimento automatico quali elementi strategici e funzionali al business delle aziende", ha affermato Ashley Stirrup, CMO di Talend. "Le integrazioni Big Data con codifica manuele sono spesso causa di inefficienze quando si entra in fase di produzione, tra cui costi elevati di manutenzione, attività di integrazione manuale e reimplementazione degli algoritmi di machine learning. Con Talend Big Data and Machine Learning Sandbox, i team sono in grado di sfruttare l’apprendimento automatico in pochi minuti e passare più rapidamente dalla fase pilota a quella di produzione". Quattro proof of concept predefiniti per l’apprendimento automatico sono inclusi in una "guida passo passo” insieme a Talend Big Data and Machine Learning Sandbox. Sviluppatori e data engineer possono iniziare rapidamente con un ambiente di elaborazione Spark completamente configurato e drag-and-drop e scoprire informazioni dettagliate per il business utilizzando gli scenari di Talend pronti per l’uso, tra cui: Motore di suggerimenti: automatizza l’offerta del film migliore con l’utilizzo dell’apprendimento automatico Motore di valutazione dei rischi in tempo reale: diminuisce i rischi con la previsione dei prestiti in tempo reale Manutenzione predittiva IoT: ottimizza le prestazioni e il ciclo di vita dei distributori automatici utilizzando i dati del sensore Ottimizzazione del data warehouse: porta l'elaborazione dei dati su Spark per una visione più rapida e approfondita, a un costo inferiore Oltre agli esempi pratici di apprendimento automatico, la Sandbox Talend Big Data e Machine Learning offre una prova gratuita della pluripremiata piattaforma di Big Data in tempo reale di Talend che include: Oltre 900 componenti drag-and-drop tra cui Spark, Spark Streaming, Spark Machine Learning Library (MLlib), Kafka, NoSQL, AWS, Azure, Google, Salesforce e altro Componenti di apprendimento automatico preconfigurati per: Classificazione, Cluster, Suggerimenti e Regressione Piattaforme Big Data di Cloudera, Hortonworks e MapR in un ambiente virtuale Docker pronto per l'uso La nuova Sandbox consente ai professionisti IT di lavorare in modo più intelligente grazie ad apprendimento automatico e data integration rendendo facilmente operativi i modelli di machine learning creati dagli esperti di Data Science. Tramite un abbonamento Talend, i clienti godranno della massima portabilità per eseguire progetti sandbox su cloud privato, multi-cloud (AWS, Google, Azure), ibrido, Talend Cloud o ambienti on-premise. Talend presenta la sua nuova Sandbox per l’apprendimento automatico allo stand  #1321 in occasione della Strata Data Conference che si tiene a New York dall’11 al 13 settembre.  Ulteriori informazioni sulla Sandbox Talend Big Data and Machine Learning Sandbox sono disponibili qui. Approfondimenti e dettagli sull’intera offerta delle soluzioni Talend sono disponibili sul sito: https://it.talend.com/ Condividi con un tweet: @Talend lancia Talend Sandbox Big Data e Machine Learning per abilitare più facilmente pipeline di dati più intelligenti
Leggi di più

Adam Meister è il nuovo Chief Financial Officer di Talend

Redwood City, CA - 10 settembre 2018 - Talend, leader nelle soluzioni di integrazione dei dati cloud, ha annunciato la nomina a Chief Financial Officer di Adam Meister, in precedenza Managing Director di Goldman Sachs, a partire dal 17 settembre 2018. Meister porta in Talend una significativa esperienza nei mercati finanziari, tra cui un esteso background nel campo della finanza e della strategia aziendale, nonché una profonda conoscenza del settore software. La nomina avviene in un contesto di crescita significativa per Talend, con ricavi record per il secondo trimestre e una crescita del 39%* su base annua. Meister avrà la responsabilità di guidare l’organizzazione finanziaria dell'azienda in un percorso di crescita costante ed espansione globale. “Sono particolarmente lieto di dare il benvenuto ad Adam Meister nel suo ruolo di CFO di Talend,” ha affermato Mike Tuchen, CEO di Talend. “Siamo in un momento cruciale della nostra storia; un numero senza precedenti di aziende è pronto a passare al cloud, una tendenza che sta alimentando il nostro momento positivo con le grandi imprese". Dopo aver collaborato durante la nostra IPO, desideriamo portare in Talend a pieno regime la profonda conoscenza di Adam del settore del software e la sua solida esperienza dei mercati finanziari; ciò contribuirà a rafforzare costantemente la nostra posizione competitiva e l'efficienza operativa”. Meister è stato recentemente Amministratore Delegato del Gruppo bancario d'investimento in tecnologia, media e telecomunicazioni di Goldman Sachs, dove si è concentrato sulla consulenza e l'esecuzione delle transazioni per i clienti in ambito software. Prima di Goldman Sachs, è stato vicepresidente del Gruppo bancario di investimento in tecnologia, media e telecomunicazioni presso J.P. Morgan. Ha inoltre ricoperto vari ruoli in Visa, Deutsche Bank e la Federal Reserve Bank of St. Louis. “Questo è un momento straordinario per unirsi a Talend", ha detto Adam Meister, CFO, Talend. "La gestione dei dati sta cambiando radicalmente e Talend, le cui soluzioni sono create appositamente per le moderne piattaforme cloud e casi d'uso di analisi avanzate, è il leader della nuova generazione. Non vedo l'ora di far parte di un gruppo dirigenziale di grande talento e di mettere le mie competenze al servizio dell'innovazione continua sul mercato e della crescita aziendale". * Il tasso di crescita include il beneficio derivante dall'adozione dello standard IFRS 15, adottato dalla società in data 1° gennaio 2018.
Leggi di più

Talend è Leader nel nuovo report Big Data Fabric di Forrester

Talend ottiene il punteggio più alto di qualsiasi altro vendor nelle categorie Strategia e Offerta Redwood City, CA - 25 giugno 2018 - Talend, leader globale nelle soluzioni di integrazione cloud, annuncia che Forrester Research ha riconosciuto l'azienda come Leader nel nuovo report: The Forrester Wave™: Big Data Fabric, Q2 2018. Talend ha ottenuto i punteggi più alti di qualsiasi vendor nelle categorie Offerta e Strategia che sono due delle tre categorie high-level valutate da Forrester. Forrester ha inoltre evidenziato che la piattaforma di Talend "semplifica il processo di lavoro con Hadoop e Spark così come con le nuove tecnologie quali serverless computing e containers". Forrester definisce emergente la piattaforma big data fabric di Talend in quanto "accelera le informazioni automatizzando l'ingestion, la cura, la scoperta, la preparazione e l'integrazione dei dati dai silos". Il report di Forrester, disponibile per il download gratuito, "mostra come ciascun vendor misuri e aiuti i professionisti di architetture enterprise (EA) a fare la scelta giusta”. "Siamo onorati di essere stati nominati Leader nel prestigioso Wave report di Forrester, un riconoscimento che conferma la qualità e l'innovazione delle nostre soluzioni di data integration", ha dichiarato Ashley Stirrup, CMO, di Talend. "Riteniamo che i punteggi ottenuti nel The Forrester Wave™ possano sottolineare la nostra capacità di fornire soluzioni per le imprese, oggi e in futuro, stando al passo con l'evoluzione del mercato". Nel report, Forrester riconosce il valore di Talend nel supportare "casi d'uso basati su dati dinamici, batch e real-time, in ambienti on-premise, cloud e ibridi". Talend ha ottenuto il punteggio più alto possibile, 5 su 5, in sei delle 12 sottocategorie valutate da Forrester, tra cui Visione, Abilità di Esecuzione e Servizi Professionali. Secondo Forrester, la piattaforma big data fabric supporta molteplici casi d'utilizzo, inclusi i real time insight, machine learning, streaming analytics e le analisi avanzate. Offre ai professionisti di EA la capacità di orchestrare il flusso di dati e di gestirli su varie piattaforme big data (come data lake, Hadoop e NoSQL) per supportare una visione veritiera, la personalizzazione del cliente e le analisi avanzate dei big data - con codifica minima o pari a zero. L'articolo ti è piaciuto? Twitta questo: Un nuovo report nomina @Talend come leader con i punteggi più alti nelle categorie offerta e strategia.
Leggi di più

Le nuove funzionalità di Talend e Snowflake consentono migrazioni più rapide delle risorse analitiche in Cloud

Bulk loading ad alte prestazioni e funzionalità native ELT push-down consentono di spostare enormi volumi di dati dall’on-premise al cloud Redwood City, CA - 05 giugno 2018 - Talend, leader globale nelle soluzioni cloud di data integration, e Snowflake Computing, il data warehouse creato per il cloud, hanno annunciato la disponibilità di bulk loading ad alte prestazioni e funzionalità native Extract, Load, Transform (ELT) push-down che rendono rapido ed efficiente lo spostamento di enormi volumi di dati di diverse tipologie da on-premise a Snowflake per ottenere analitiche scalabili e a costi vantaggiosi. Le due aziende mettono a disposizione versioni di prova gratuite di 30 giorni per l’utilizzo del Cloud Talend e Snowflake per avviare progetti cloud su clienti e per dimostrare a sviluppatori e ad aziende quanto sia facile e veloce passare al cloud. Le versioni di prova includono un tutorial per guidare gli utenti alla gestione del trasferimento di dati da Salesforce, istruzioni dettagliate per l'accesso, l'estrazione e il filtro dei dati da Salesforce.com e la scrittura dei risultati filtrati su Snowflake per le analitiche. "Il crescente numero di clienti congiunti testimonia il valore che offriamo alle aziende che intendono sfruttare il cloud per effettuare le analisi dei dati più rapidamente", ha dichiarato Ashley Stirrup, CMO, Talend. "Grazie alle ultime funzionalità annunciate, sfruttiamo la potenza nativa di Snowflake per offrire un livello completamente nuovo di prestazioni e scalabilità". Decision Resources Group è un cliente congiunto di Talend e Snowflake. Decision Resources Group (DRG) è un’importante azienda di ricerca consulenza specializzata nel settore healthcare. I prodotti SaaS di DRG, creati utilizzando ampi dati provenienti dal mondo reale e dalla ricerca, sono stati progettati per consentire alle aziende di operare con successo su mercati complessi come quello della sanità. L’azienda si è affidata a Talend e Snowflake per ottimizzare le risorse dati esistenti a livello aziendale, migliorare la conoscenza dei clienti e sviluppare nuovi prodotti. "Abbiamo avuto un periodo di crescita estremamente rapida dei dati combinato con esigenze sempre più elevate di una comunità di utenti in crescita durante il quale la nostra infrastruttura esistente non è stata in grado di scalare in modo efficace", ha dichiarato Sven Junkergard, CTO, DRG. "Il nostro team ha cercato la migliore tecnologia possibile per supportare la nostra nuova realtà e abbiamo deciso di proseguire in modo congiunto con Snowflake e Talend. Dopo un breve periodo iniziale di riprogettazione delle funzionalità esistenti su questa nuova piattaforma, siamo stati in grado di implementare rapidamente nuove funzionalità e oggi supportiamo molti più dati e utenti rispetto a prima. La combinazione di Snowflake e di Talend rappresenta per noi una grande storia di successo". Le nuove funzionalità push-down ELT che Talend e Snowflake stanno introducendo, consentono agli sviluppatori di eseguire l'elaborazione e le trasformazioni dei dati direttamente in Snowflake, con prestazioni 10 volte superiori rispetto all'utilizzo dell'elaborazione ETL tradizionale. Vantaggi simili possono essere ottenuti anche con la nuova capacità di bulk loading che sfrutta le più recenti API Snowflake per il trasferimento rapido di grandi volumi di dati nel data warehouse cloud. Utilizzando Talend e Snowflake, le aziende possono introdurre di una solida strategia di data warehouse cloud che consente ai clienti di: Aggregare con successo diverse fonti di dati, sia strutturate che non strutturate, on-premise o in cloud, consentendo loro di fornire alle aziende una visione end-to-end delle informazioni aziendali. Mantenere la veridicità e la qualità dei dati, assicurando che l'analisi aziendale emerga da un'unica fonte di verità. Stabilire una governance dei dati collaborativa, che è sempre più importante nell'ambiente aziendale altamente regolamentato e a rischio. Abilitare l'analisi dei dati self-service per una gamma illimitata e diversificata di utenti aziendali in modo che possano prendere decisioni aziendali basate sui dati. "I vantaggi del cloud computing continuano a spingere le aziende ad abbandonare le soluzioni on-premise", ha dichiarato Saqib Mustafa, direttore Alliances di Snowflake. "Ma la chiave per il loro successo è una migrazione rapida ed efficiente. Le ultime innovazioni di prodotto Snowflake e Talend sfruttano appieno il cloud, offrendo un time-to-value più rapido e trasformando in ultima analisi le aziende in aziende data-driven". I nuovi clienti Snowflake possono registrarsi sul sito per accedere fin da subito al Cloud Talend Cloud per 30 giorni fino alla fine di giugno senza alcun costo. Una volta registrati, tramite il banner, i clienti avranno anche accesso a tutti i casi d'uso e ai video esplicativi di supporto per iniziare a utilizzare Talend Cloud con Snowflake. Ti piace questa news? Twitta: Prova GRATUITA #BigData Analytics in #Cloud con @Snowflake e @Talend https://bit.ly/2IIbTcn
Leggi di più

Talend presenta la prima applicazione nativa in cloud di streaming data alimentata da Apache Beam

Talend Data Streams in versione gratuita per AWS si aggiunge alla suite di applicazioni cloud basate sulla figura professionale che aiutano a svincolare i dati velocizzando il lavoro dei data engineer e data scientist. REDWOOD CITY, Calif. - 17 maggio 2018 - Talend, leader globale nelle soluzioni di integrazione cloud e big data, ha presentato Talend Data Streams: un'applicazione gratuita di Amazon marketplace che semplifica e velocizza l'inserimento di grandi volumi e un'ampia varietà di dati in tempo reale. Rilasciata in occasione di Talend Connect US, la conferenza annuale per clienti e partner che si svolge a New York, Talend Data Streams offre l'accesso ai dati in tempo reale e di tipo self-service a tutti i data engineer, data scientist, data analyst e altri integratori ad hoc. Questa applicazione per singolo utente basata su AWS verrà integrata nell'attuale suite di applicazioni Talend per il cloud basate sulle figure professionali, che consentono a chiunque di lavorare con dati affidabili.  “Le idee innovative per il business non si sviluppano in un ambiente isolato. I data pioneer di maggiore successo hanno dimostrato che la capacità di diventare data-driven è una sorta di 'sport di gruppo', nel senso che tutti i dipendenti devono essere coinvolti nelle attività di raccolta, modellazione e miglioramento della qualità e affidabilità dei dati", ha dichiarato Ashley Stirrup, CMO di Talend. “Oggi Talend Data Streams amplia questa collaborazione includendo anche i data scientist, i data engineer e i data analyst grazie a un'intuitiva applicazione self-service, di facile utilizzo, per raccogliere i dati in tempo reale, in modo che l'azienda possa passare più rapidamente dalla teoria all'innovazione”. Una recente indagine, che ha coinvolto oltre 16.000 professionisti dei dati, indica che le difficoltà più comuni per la data science includono: dati 'sporchi' (36%), carenza di supporto del management per i data science team (27%), assenza di una direzione chiara da seguire relativamente ai dati disponibili (22%) e accesso complessivo ai dati o loro disponibilità (22%).[1] Talend Data Streams aiuta a superare queste difficoltà consentendo a data engineer, data scientist e altri analisti di: Avviare l'integrazione dei dati usando un'interfaccia utente web che non richiede installazione e gestione e permette agli utenti di diventare operativi nel giro di pochi minuti. Inserire rapidamente grandi volumi di dati eterogenei da streaming e cloud senza alcuna complessità. Accelerare lo sviluppo della pipeline grazie a una funzionalità del tutto unica di anteprima 'live', che visualizza i cambiamenti in tempo reale. Rompere il ciclo legacy e prolungare la vita di tutte le pipeline di dati grazie alla portabilità senza rivali tra piattaforme cloud alimentate da Apache Beam. Fornire dati affidabili I dati sono la nuova valuta dell'attuale economia digitale. Tuttavia, l'aspetto economico dei dati risulta frammentato: il volume di dati continua a raddoppiare ogni anno mentre il numero dei relativi operatori triplica, ma i budget IT restano invariati - rendendo impossibile stare al passo della crescente richiesta di informazioni da parte delle aziende. Contemporaneamente è sempre più comune che business unit diverse usino strumenti propri per raccogliere e integrare i dati; ciò porta a ulteriori silos di informazioni o a una sorta di 'IT ombra', che in definitiva impedisce all'azienda di sfruttare le proprie potenzialità data-driven. Le tecnologie cloud per lo streaming dei big data rivestono un ruolo centrale nell'aiutare le aziende a usare il cloud per scalare i processi decisionali data-driven e fare in modo che il bene più prezioso in assoluto - i dati - risulti governato, affidabile, gestito e accessibile a una varietà di dipendenti. “Il business digitale richiede un adeguato e sostanziale approccio alla gestione della sicurezza, privacy e conformità delle procedure tra aziende. Tutto ciò non è possibile se le 'isole di informazioni' non rispettano gli standard necessari per garantire qualità e coerenza”, ha dichiarato Ciaran Dynes, SVP of Products di Talend. “Conseguentemente, le aziende hanno bisogno di un'architettura dati radicalmente diversa che permetta di superare l'attuale frammentazione dell'economia dei dati e mettere al lavoro una maggiore quantità dei propri dati. La mission di Talend è liberare i dati dalle infrastrutture legacy, migliorandone disponibilità, qualità, prestazioni e valore grazie alla collaborazione e al cloud”. Talend Data Streams si aggiunge alle altre app basate sulla figura professionale attualmente disponibili con Talend Data Fabric: una piattaforma di integrazione open source che combina tutte le soluzioni Talend in una serie di strumenti potenti e di facile utilizzo per l'integrazione, in tempo reale o batch, di dati o applicazioni. La suite di app integrate, self-service e basate sul cloud di Talend è ottimizzata per la produttività degli operatori e la trasformazione digitale. Grazie a Talend, azienda e dipartimento IT possono collaborare nelle attività di governance e integrazione dei dati, condividere con facilità il lavoro tra le app, controllare le attività di stewardship, incrementare il livello di fiducia nei dati e mettere al lavoro una maggiore quantità di dati, più rapidamente. Per ottenere ulteriori informazioni su tutte le funzionalità e i vantaggi offerti da Talend Data Streams, è possibile registrarsi gratuitamente al webinar ‘Solo con Talend puoi mettere al lavoro tutti i dati della tua azienda’ https://info.talend.com/itspring18230518invite.html che si tiene giovedì 23 maggio 2018 alle 10.00. Per ulteriori informazioni relativamente all'impatto del cloud e dello streaming dei big data sulle prestazioni aziendali, visitare il blog di Talend. L'articolo ti è piaciuto? Twitta questo: #Spring ’18 è la release di Talend Data Fabric che libera i dati con una nuova app cloud alimentata da Apache Beam per lo streaming dei dati nell'azienda data-driven #CloudFirst http://bit.ly/2Drjt8K [1] Per l'indagine Kaggle 2017 State of Data Science and Machine Learning sono stati intervistati oltre 16.000 professionisti dei dati (interviste effettuate nell'agosto 2017).
Leggi di più