Talend Data Streams in versione gratuita per AWS si aggiunge alla suite di applicazioni cloud basate sulla figura professionale che aiutano a svincolare i dati velocizzando il lavoro dei data engineer e data scientist.
REDWOOD CITY, Calif. - 17 maggio 2018

Talend (NASDAQ: TLND), leader globale nelle soluzioni di integrazione cloud e big data, ha presentato Talend Data Streams: un'applicazione gratuita di Amazon marketplace che semplifica e velocizza l'inserimento di grandi volumi e un'ampia varietà di dati in tempo reale. Rilasciata in occasione di Talend Connect US, la conferenza annuale per clienti e partner che si svolge a New York, Talend Data Streams offre l'accesso ai dati in tempo reale e di tipo self-service a tutti i data engineer, data scientist, data analyst e altri integratori ad hoc. Questa applicazione per singolo utente basata su AWS verrà integrata nell'attuale suite di applicazioni Talend per il cloud basate sulle figure professionali, che consentono a chiunque di lavorare con dati affidabili. 

“Le idee innovative per il business non si sviluppano in un ambiente isolato. I data pioneer di maggiore successo hanno dimostrato che la capacità di diventare data-driven è una sorta di 'sport di gruppo', nel senso che tutti i dipendenti devono essere coinvolti nelle attività di raccolta, modellazione e miglioramento della qualità e affidabilità dei dati", ha dichiarato Ashley Stirrup, CMO di Talend. “Oggi Talend Data Streams amplia questa collaborazione includendo anche i data scientist, i data engineer e i data analyst grazie a un'intuitiva applicazione self-service, di facile utilizzo, per raccogliere i dati in tempo reale, in modo che l'azienda possa passare più rapidamente dalla teoria all'innovazione”.

Una recente indagine, che ha coinvolto oltre 16.000 professionisti dei dati, indica che le difficoltà più comuni per la data science includono: dati 'sporchi' (36%), carenza di supporto del management per i data science team (27%), assenza di una direzione chiara da seguire relativamente ai dati disponibili (22%) e accesso complessivo ai dati o loro disponibilità (22%).[1] Talend Data Streams aiuta a superare queste difficoltà consentendo a data engineer, data scientist e altri analisti di:

  • Avviare l'integrazione dei dati usando un'interfaccia utente web che non richiede installazione e gestione e permette agli utenti di diventare operativi nel giro di pochi minuti.
  • Inserire rapidamente grandi volumi di dati eterogenei da streaming e cloud senza alcuna complessità.
  • Accelerare lo sviluppo della pipeline grazie a una funzionalità del tutto unica di anteprima 'live', che visualizza i cambiamenti in tempo reale.
  • Rompere il ciclo legacy e prolungare la vita di tutte le pipeline di dati grazie alla portabilità senza rivali tra piattaforme cloud alimentate da Apache Beam.

Fornire dati affidabili

I dati sono la nuova valuta dell'attuale economia digitale. Tuttavia, l'aspetto economico dei dati risulta frammentato: il volume di dati continua a raddoppiare ogni anno mentre il numero dei relativi operatori triplica, ma i budget IT restano invariati - rendendo impossibile stare al passo della crescente richiesta di informazioni da parte delle aziende. Contemporaneamente è sempre più comune che business unit diverse usino strumenti propri per raccogliere e integrare i dati; ciò porta a ulteriori silos di informazioni o a una sorta di 'IT ombra', che in definitiva impedisce all'azienda di sfruttare le proprie potenzialità data-driven.

Le tecnologie cloud per lo streaming dei big data rivestono un ruolo centrale nell'aiutare le aziende a usare il cloud per scalare i processi decisionali data-driven e fare in modo che il bene più prezioso in assoluto - i dati - risulti governato, affidabile, gestito e accessibile a una varietà di dipendenti.

“Il business digitale richiede un adeguato e sostanziale approccio alla gestione della sicurezza, privacy e conformità delle procedure tra aziende. Tutto ciò non è possibile se le 'isole di informazioni' non rispettano gli standard necessari per garantire qualità e coerenza”, ha dichiarato Ciaran Dynes, SVP of Products di Talend. “Conseguentemente, le aziende hanno bisogno di un'architettura dati radicalmente diversa che permetta di superare l'attuale frammentazione dell'economia dei dati e mettere al lavoro una maggiore quantità dei propri dati. La mission di Talend è liberare i dati dalle infrastrutture legacy, migliorandone disponibilità, qualità, prestazioni e valore grazie alla collaborazione e al cloud”.

Talend Data Streams si aggiunge alle altre app basate sulla figura professionale attualmente disponibili con Talend Data Fabric: una piattaforma di integrazione open source che combina tutte le soluzioni Talend in una serie di strumenti potenti e di facile utilizzo per l'integrazione, in tempo reale o batch, di dati o applicazioni. La suite di app integrate, self-service e basate sul cloud di Talend è ottimizzata per la produttività degli operatori e la trasformazione digitale. Grazie a Talend, azienda e dipartimento IT possono collaborare nelle attività di governance e integrazione dei dati, condividere con facilità il lavoro tra le app, controllare le attività di stewardship, incrementare il livello di fiducia nei dati e mettere al lavoro una maggiore quantità di dati, più rapidamente.

Per ottenere ulteriori informazioni su tutte le funzionalità e i vantaggi offerti da Talend Data Streams, è possibile registrarsi gratuitamente al webinar ‘Solo con Talend puoi mettere al lavoro tutti i dati della tua azienda’ https://info.talend.com/itspring18230518invite.html che si tiene giovedì 23 maggio 2018 alle 10.00. Per ulteriori informazioni relativamente all'impatto del cloud e dello streaming dei big data sulle prestazioni aziendali, visitare il blog di Talend.

L'articolo ti è piaciuto? Twitta questo: #Spring ’18 è la release di Talend Data Fabric che libera i dati con una nuova app cloud alimentata da Apache Beam per lo streaming dei dati nell'azienda data-driven #CloudFirst http://bit.ly/2Drjt8K

[1] Per l'indagine Kaggle 2017 State of Data Science and Machine Learning sono stati intervistati oltre 16.000 professionisti dei dati (interviste effettuate nell'agosto 2017).