Engie

Migliorare la customer intelligence per supportare al meglio la transizione verso zero emissioni di carbonio

Con Talend, i dati dei clienti sono diventati una risorsa affidabile per guidare il nostro business, fino a coprire il 96% delle attività B2B e B2T.

Florence Dufour

Sviluppare un CRM comune per una vista a 360 gradi dei clienti su scala globale

70 diverse entità

consolidate in un'unica panoramica

Oltre 90.000 opportunità

inserite nel CRM comune ogni settimana

Dati affidabili su 300.000 clienti

per vendite annuali pari a 28,5 miliardi di Euro


ENGIE, leader mondiale nella fornitura di energia a basse emissioni di carbonio, è determinata ad accelerare la transizione verso la neutralità carbonica con soluzioni che offrono maggiore efficienza energetica e rispetto dell'ambiente. “La nostra strategia si è evoluta da una cultura orientata al prodotto a una cultura completamente incentrata sul cliente,” afferma Florence Dufour, Director of Business Acceleration di ENGIE. “Per offrire soluzioni personalizzate e integrate a lungo termine, dovevamo conoscere le abitudini di consumo dei nostri clienti in tutto il mondo, in modo da poter valutare meglio come accompagnarli nella transizione verso zero emissioni di carbonio.”

Ma ENGIE è una realtà particolarmente grande e complessa, con 24 divisioni geografiche e 70 entità nazionali, ciascuna delle quali ha più linee di business. ENGIE ha cominciato con i suoi 100 clienti più grandi e poi ha esteso il modello a tutti i clienti B2B (business-to-business) e B2T (business-to-territory) nel mondo. “Attualmente il 95% della nostra attività globale è coperto dal nostro CRM comune, che rappresenta all'incirca 300.000 clienti importanti e 28,5 miliardi di euro di ricavi,” spiega Dufour.

"Talend non è seconda a nessuno per affidabilità dei dati. Prima di implementare questa tecnologia, oltre il 7% dei nostri dati veniva scartato per problemi di qualità. Con Talend, questa percentuale è diminuita considerevolmente, un risultato importante se pensiamo che ogni settimana vengono aggiunte nel sistema oltre 90.000 opportunità," prosegue Dufour.

La responsabile è convinta che queste informazioni favoriscano le interazioni tra i reparti. "Abbiamo una visione chiara dell'attività nei prossimi 12 mesi. Conosciamo lo stato di ogni opportunità e quali prodotti e servizi sono coinvolti. Al tempo stesso conosciamo meglio ogni cliente, e questo ci agevola nel cross-selling, nell'incremento delle vendite e nella gestione della pipeline. Questa visione condivisa e completa dei nostri clienti ci aiuta a perseguire i nostri obiettivi ambiziosi verso un mondo senza carbonio."